Cinque mercatini di Natale per cinque diverse zone del territorio: Casal Bernocchi, Acilia, Dragona, Ostia Ponente e Ostia Levante. Era tutto previsto nella dellbera approvata ad inizio ottobre dal consiglio del X Municipio. Il bando per l’assegnazione degli spazi è stato pubblicato quasi venti giorni più tardi con scadenza 12 novembre. Ma l’esito di quella gara non è mai stato reso noto. Le festività sono ormai al giro di boa e dei mercatini non vi è traccia. I cittadini di questa parte di Roma sono talmente rassegnati che hanno smesso anche di coltivare la speranza. Un periodo di festa così sottotono era davvero poco prevedibile. Se lo scorso Natale la giunta Di Pillo era in carica da poche settimane, stavolta c’era tempo e modo di realizzare delle iniziative degne del mare della Capitale. Il contributo dell’amministrazione municipale si è invece  limitato al posizionamento di un grande albero di luci nella rotatoria di Piazzale della Posta e di qualche triste abete in giro per la città. Fortunatamente ad illuminare le strade più frequentate ci hanno pensato i commercianti, in Via delle Baleniere e nell’isola pedonale di Piazza Ancor Marzio in particolare, con addobbi e luminarie che non saranno quelle di Salerno ma quantomeno tentano di infondere un po’ di spirito natalizio. Ora il Movimento 5 Stelle punta tutto sul Capodanno vintage con le cover degli Abba ma dall’opposizione la Consigliera Maria Cristina Masi ha già fatto notare che non si può considerare un evento all’altezza del litorale di Roma.