Ci sono voluti quasi sedici mesi: quelli che hanno seguito la morte della giovane Elena Aubry e gli appelli accorati della madre, Graziella Viviano. Con una determina firmata dal Comandante della polizia locale del Decimo Gruppo è stato istituito il divieto di transito per motocicli, scooter e biciclette sulla via Ostiense, tra Ostia ed Ostia Antica. Manca ancora la relativa segnaletica ma, di fatto, il Campidoglio ha finalmente riconosciuto la pericolosità della strada, costellata da buche e dossi causati dalle radici dei pini. L’interdizione ha una durata indefinita, poichè sarà in vigore fino a quando non verranno effettuati i necessari lavori di ripristino del manto stradale, “la cui tempistica – ammettono gli uffici comunali – non è allo stato attuale definibile con accettabile grado di attendibilità.” Il divieto di transito per le due ruote ha un precedente, ma la strada venne completamente riasfaltata nel 2007 dall’allora Tredicesima Circoscrizione, guidata dal presidente Paolo Orneli. Dopo dodici anni, forse è il caso di intervenire in maniera altrettanto risolutiva.