Sono stati piantumati con l’intento di abbellire lo spartitraffico, ma gli oleandri di Via Ferdinando Acton ad Ostia hanno da tempo raggiunto i tre metri d’altezza e continuano a crescere in maniera incontrollata al punto di costituire un problema. Questa sorta di barriera naturale infatti, oltre ad ostacolare il passaggio dei pedoni, ospita un impressionante campionario di rifiuti.