Cartelli con i limiti a 30 chilometri orari, ma strade ancora ridotte a dei cantieri attivi 24/7.
Molti cittadini dell’Infernetto si interrogano sul momento in cui questo inferno di asfalto finirà e soprattutto su quando oltre alle nuove segnaletiche inizieranno a comparire anche le manutenzioni alle segnaletiche stradali, che – come le strisce pedonali, potrebbero salvare delle vite.