Fino al 31 agosto, su via Cristoforo Colombo, sarà sospeso il servizio per fluidificare il traffico. Ovvero quello gestito dalla polizia locale del decimo gruppo per evitare ingorghi e lunghe file tra Infernetto, Malafede e Acilia. Presenti, invece, l’autovelox e due vigili che però dovranno solo limitarsi a verificare il superamento del limite dei 50 chilometri orari. Un paradosso percepito anche dai pendolari, che hanno inviato decine di mail di protesta al comando della Polizia Locale. Ieri gli automobilisti sono stati costretti ad attese infinite sotto il sole. Ci sono voluti fino a 50 minuti per percorrere 6 chilometri. “Comprendiamo i disagi dei cittadini, ma i servizi di fluidificazione vengono sospesi in tutta Roma nel mese di agosto – dichiarano i sindacalisti della Cisl Funzione Pubblica Andrea Venanzoni e Raffaele Paciocca che precisano: “Non si tratta di una scelta autonoma del decimo gruppo. Riteniamo – concludono – che sul lungo periodo questi servizi si tramuteranno in uno straordinario alibi per non realizzare opere necessarie a fronteggiare un problema fuori controllo”.