A Cerveteri sono partiti i lavori per la realizzazione della prima rete di videosorveglianza nell’area  comunale. i tempi di realizzazione  si preannunciano rapidi e la consegna è prevista nel mese di dicembre.
In tutto si parla di venti le telecamere, installate con l’obiettivo di monitorare gli ingressi al capoluogo e alle frazioni maggiormente popolate.
Nel dettaglio: verranno installati tre dispositivi a Valcanneto e sei a Cerenova.  I rimanenti  saranno montati nella cittadina, anche in importanti snodi come via del sasso e via Settevene Palo.
“Il nostro – ha spiegato Giuseppe Zito, vicesindaco di Cerveteri e assessore alle opere pubbliche – è un territorio estremamente vasto, difficile, con zone di campagna e tanti accessi. questo primo intervento costituisce un ottimo deterrente contro la microcriminalità integrandosi con altri strumenti che mettiamo a disposizione delle forze di polizia, come i sistemi di lettura delle targhe. apparecchiature che si sono rese utilissimi nell’attività investigativa in questi ultimi mesi”.