Usura ed estorsione aggravate dal metodo mafioso.  Sono queste le accuse di cui dovrà rispondere una famiglia composta da quattro persone, operante anche sul territorio di Ladispoli. 
L’attività investigativa dei carabinieri ha fatto luce su un complesso sistema usurario, con un giro d’affari da decine di migliaia di euro.