Si e’ svolta all’Axa la manifestazione “Uniti nello Sport”, che ha chiamato a raccolta le realta’ associative impegnate quotidianamente nella battaglia per l’inclusione sociale delle persone fragili. Tra queste: “Officina Differente”, che offre assistenza psico-socio-sanitaria e formativa; “Crazy Horse”, con la sua attivita’ di ippoterapia; “I mille colori dell’albero della vita”, che con il suo staff medico in prima linea costruisce ponti di solidarieta’ e l’associazione “ragazzi di vita”, con il suo progetto di calcio integrato dove nessuno e’ escluso. All’evento hanno preso parte numerose famiglie con bambini disabili e alcuni amministratori locali, come gli assessori al welfare del Decimo Municipio e del Comune di Fiumicino Germana Paoletti e Anna Maria Anselmi. “Siamo contenti della grande partecipazione – hanno dichiarato gli organizzatori Gianni Puglia e Fabrizio Nikzad – il nostro obiettivo e’ quello di costruire una rete di associazioni e professionisti che operano nel settore, collaborando con le istituzioni per favorire l’inclusione sociale. A breve daremo vita a un open day territoriale per proseguire con decisione su questa strada”. L’ente di promozione sportiva “Libertas” – con il presidente provinciale Carlo Dalia – si e’ messo a disposizione della nuova rete associativa ed ha voluto premiare chi si e’ distinto in ambito sociale: l’ex-pugile Luciano Sordini e l’autrice dell’opera biografica a lui dedicata Anna Chiara Giordai; e poi Giorgio ed Elisabetta Carestia, padre e figlia istruttori di nuoto specializzati nell’attivita’ con ragazzi diversamente abili.