Truffe al bancomat a Fiumicino. Avevano sabotato gli sportelli dell’Aeroporto “Leonardo da Vinci” per derubare i turisti in arrivo. La polizia di frontiera ha arrestato due bulgari, operativi anche negli scali di Malpensa e Venezia.
I truffatori clonavano le carte di credito e carpivano i codici delle vittime piazzando uno “skimmer” e una microcamera sugli sportelli Atm. Dopo lunghi appostamenti, gli agenti hanno individuato i due ladri intenti a ritirare l’apparecchiatura posizionata su un bancomat qualche giorno prima; li hanno poi seguiti fino al loro covo romano per far scattare il blitz: rinvenuti e sequestrati numerosi supporti informatici contenenti i dati sensibili di migliaia di passeggeri. Il raggiro avrebbe potuto fruttare milioni di euro.