Rischia di essere clamorosamente smentito chi pensava che il 23 giugno fosse l’ultimo giorno di operativita’ del tritovagliatore di Dragona.
La proroga del distacco decisa “per esigenze tecnico-organizzative e produttive” e’ stata superata dalla pubblicazione del bando con il quale Ama intende affidare per tre anni il servizio di trasporto e recupero di 75 mila tonnellate di rifiuti indifferenziati triturati. Il tritovagliatore di Dragona, arrivato “di nascosto” nell’ex-prosider di viale dei Romagnoli – che secondo campidoglio e municipio non sarebbe mai entrato in funzione – potrebbe dunque avere una lunga vita davanti.