Il mercato del martedì di Tor San Lorenzo rischia di scomparire. Gli operatori hanno proclamato lo stato di agitazione e domani si ritroveranno nuovamente davanti all’ufficio tributi e commercio del Comune di Ardea per ribadire la richiesta avanzata già alcuni mesi fa: trasferire i banchi di Via Taro in un’area più adatta e sicura. L’attuale collocazione, infatti, risulta scomoda e poco raggiungibile dalla clientela: va da sé che le vendite e gli incassi ne hanno risentito negativamente. “Per noi è solo una remissione – fanno presente gli ambulanti, che annunciano – se l’amministrazione non acconsentirà allo spostamento, non ci presenteremo più.” Tra le zone alternative si pensa al Piazzale della Posta o a Via del Pettirosso, sempre a tor san lorenzo, che però secondo il Comune presenterebbero problemi sotto il profilo della viabilità. Nei giorni scorsi, inoltre, gli operatori del mercato hanno ricevuto gli avvisi di accertamento relativi alla tassa per l’occupazione di suolo pubblico degli anni passati, che viene percepita come una vera e propria vessazione. La Confcommercio chiede al comune la rateizzazione delle cartelle e l’eliminazione della mora per i debitori.