Ancora l’Argentina in primo piano. Dopo la presentazione della settimana enogastronomica dedicata al paese sudamericano nell’aeroporto Leonardo da vinci, un grande artista arriva nella capitale proprio a rinsaldare il legame tra le due nazioni. Dal 15 al 27 ottobre Miguel Angel Zotto sarà al Teatro Olimpico, con il suo nuovo spettacolo “Te siento…Tango” per il primo appuntamento delle Giornate della Danza di Roma. Sul palco ci saranno anche la sua compagna Daiana Guspero, I ballerini della compagnia tango X 2 e i musicisti della tango X 2 orchestra. Verranno animati dodici quadri che non si limiteranno soltanto a raccontare, ma saranno una sorta di mappa delle emozioni. Si entrerà nel “Privato” dell’artista, con il ricordo del padre, ballerino e attore, e di zio gaucho, appassionato di Carlos Gardel, da cui Zotto ha saputo trarre ispirazione e trasformare la sua passione in una carriera segnata da grandi successi. Allo stesso tempo, in scena verranno svelati una serie di segreti e codici che fanno di questa danza la perfetta metafora della vita. Un ballo che non nasce nelle accademie, ma nella storia tormentata di chi ne racconta e ne costruisce un nuovo capitolo: “il tango – dice Zotto nella sua autobiografia – è un ponte per ritrovarsi, e’ una mano invisibile che ci salva dal rumore per offrirci il suono del cuore”. L’inizio degli spettacoli è fissato alle 21.