Proroga delle concessioni demaniali per quindici anni: è la misura inserita nella manovra di bilancio in discussione al Senato per contrastare la direttiva europea “Bolkestein”, che impone la messa a bando delle spiagge. “Su Ostia assisteremmo ad un vero e proprio colpo di spugna – ha commentato Angelo Bonelli dei Verdi – si fa un regalo ai balneari senza adeguare i canoni pagati allo Stato, che sono ridicoli: 1,27 euro al metro/quadro per la parte non ricoperta da strutture”. Anche Sinistra italiana del Decimo Municipio ha attaccato i rappresentanti del Movimento 5 Stelle al Governo.