Grazie alle recenti opere di ristrutturazione, entro Giugno la stazione di Ladispoli diventerà uno dei terminal piu’ all’avanguardia del Lazio. Tuttavia, sono ancora molti i problemi che devono essere risolti. A segnalarli e’ Govanni Ardita, delegato del sindaco ai rapporti con i pendolari. “Una recente raccolta firme organizzata dai residenti di Via Bologna, Via Anzio e Via Flavia, strade vicino allo scalo ferroviario, evidenzia un problema di igiene e di salute – scrive Ardita in una nota – nella zona ci sono vipere e topi immersi in un mare di sporcizia. E’ indispensabile una pulizia urgente da parte di Trenitalia. Se non dovesse farla, provvederemo noi del Comune. Suggeriamo poi ai tecnici di rete ferroviaria di mettere delle grate alle finestre dei bagni per evitare atti di vandalismo. Inoltre, ricordiamo che ad oggi non e’ ancora stato installato nulla che possa impedire ai pendolari di attraversare i binari. Infine, rimarrà un problema importante la presenza di un solo sottopasso. Sarebbe opportuna una variazione in corso d’opera, con la costruzione di un piccolo sottopasso tra il primo e secondo binario, per far defluire I viaggiatori . Siamo certi – ha concluso Ardita – che RFI interverra’ per risolvere tempestivamente queste problematiche”.