Sono spiagge poco libere… quelle di Ostia.
L’assenza delle passerelle rischia di compromettere in maniera decisiva la fruizione del mare e dei servizi in spiaggia per tutti coloro che  – colpiti da disabilità o con scarse capacità motorie – faticano ad accedere alla battigia. Una situazione che rischia di rasentare l’assurdo, senza servizi igienici, punti ristoro e noleggio e andare al mare diventa un’impresa eroica. Sembra che il 15 giugno ci saranno importanti novità, ma per il momento tutto resta ancora incerto.