Nei video girati dai passanti e dai residenti della zona si avverte tutta la concitazione del momento e il timore per lo spaventoso incendio divampato nel tardo pomeriggio di ieri ad Ostia. Le fiamme si sono levate – altissime – poco prima delle 17.30 sotto il viadotto Attico Tabacchi, precisamente in via Ostiense numero 11. Nell’ex-deposito Atac – proprio a ridosso della ferrovia Roma-Lido – da tempo sorgeva un insediamento abusivo abitato da alcuni senzatetto: qui, per cause ancora da accertare, hanno preso fuoco due baracche, oltre a sterpaglie e materiali di risulta. Una giovane è rimasta leggermente ustionata al volto e a una mano ed è stata ricoverata in codice giallo all’ospedale Grassi. L’enorme nube di fumo nero – visibile a distanza di chilometri – ha avvolto il cavalcavia, che e’ stato chiuso al traffico, così come via Ostiense, nel tratto compreso tra Ostia e Ostia Antica. I vigili del fuoco, provenienti dalla vicina caserma di via Celli, hanno faticato non poco per domare l’incendio. Sul posto anche la polizia scientifica, che dovrà determinarne l’origine. Sono state avvertite anche due esplosioni e per questo si teme che I piloni del viadotto possano aver subito danni. “chiederemo una commissione urgente lavori pubblici in campidoglio per le verifiche del caso – ha annunciato la consigliera municipale Mariacristina Masi – e ne approfitteremo per analizzare lo stato del cavalcavia, visto che il Simu ancora non ci ha fornito le dovute informazioni”. La baraccopoli, costruita proprio accanto all’officina dei bus Cotral, era stata segnalata da tempo e anche il nostro TG si era recentemente occupato della situazione. Semplicemente disumani I commenti lasciati ieri sera sulla nostra pagina Facebook da alcuni utenti, che si auguravano la morte dei senzatetto perchè presumibilmente rom.