A distanza di circa quattro mesi dall’ultimo intervento i liquami hanno nuovamente invaso il sottopasso ferroviario di Maccarese. L’infrastruttura è utilizzata soprattutto dai ragazzi che frequentano le scuole limitrofe e che ogni giorno sono costretti a camminare sui liquami.