Un’operazione congiunta della squadra nautica della polizia di Fiumicino e della capitaneria di porto ha consentito di assestare un duro colpo alla pesca clandestina.  La notte scorsa – nel tratto di Tevere nei pressi del ponte della scafa – sono stati fermati tre romeni a bordo di una barca che avevano gettato le reti senza usare alcun tipo di segnalazione, mettendo cosi’ a repentaglio la sicurezza degli altri natanti.  poco dopo – nell’adiacente area golenale – sono stati sorpresi altri due romeni con delle casse piene di cefali, che sono successivamente risultati non commestibili.  sequestrati 800 chili di pesce, le reti, la barca e un furgone che sarebbe servito per il trasporto.  i cinque pescatori abusivi sono stati denunciati.