“Richiesta di interventi di prevenzione e repressione di comportamenti costituenti seria minaccia all’ordine pubblico e alla sicurezza”: e’ l’oggetto della lettera che il sindaco di Santa Marinella Pietro Tidei ha inviato alla prefettura, in riferimento ai rischi che comportano i festeggiamenti di ferragosto sulle spiagge di Santa Severa, in particolare nei pressi del castello. “Nonostante i divieti – spiega Tidei – centinaia di persone si accampano e organizzano party improvvisati bivaccando per tutta la notte. Negli anni passati, le ambulanze del pronto soccorso sono dovute intervenire per soccorrere anche vittime di risse. A questo stato di cose, si aggiungono i danni che questi bicacchi producono agli ignari bagnanti che il mattino successivo rischiano di ferirsi ai piedi con cocci di bottiglie e braci non spente. Per questo – annuncia il sindaco – intendiamo vietare l’uso del vetro e delle lattine su tutte le spiagge libere, invitando I titolari degli stabilimenti a limitarne al massimo la vendita”. In conclusione, Tidei chiede al prefetto di predisporre un intervento di tutte le forze di pubblica sicurezza per dare vita ad una task-force nella serata del 14 agosto.