Si avvicina l’ombra del dissesto finanziario per il comune di Santa Marinella. Il Sindaco Pietro Tidei si è recato presso il Ministero dell’Interno e la Prefettura di Roma. Nonostante I colloqui siano stati cordiali, la situazione non si è sbloccata. “Ormai gli spazi sono ridotti – ha commentato il primo cittadino – il dissesto è inevitabile. Abbiamo preso atto della situazione e stiamo dolorosamente prendendo atto delle conseguenze”. Intanto, ieri si è riunita la commissione speciale incaricata di verificare la qualità dei conti comunali. Nulla fa sperare in una svolta in positivo. La rotta nei prossimi giorni prevede un’ampia discussione di carattere politico su questa vicenda gia’ nel primo consiglio comunale convocato per lunedì pomeriggio nella sala Odescalchi.

Tidei illustrerà a consiglieri e cittadini i risultati dei lavori della commissione e le iniziative che intende portare avanti per salvaguardare gli interessi della città. Tra i primi atti ci sarà la richiesta di somme già stanziate, che il comune doveva incassare tra un anno. Questo per favorire, almeno momentaneamente, la gestione dei flussi di cassa e il migliore assolvimento delle obbligazioni dell’ente.