Caos al poliambulatorio di Fiumicino. L’associazione “cittadinanzattiva” denuncia l’assenza di alcune prestazioni specialistiche e chiede l’apertura di un ospedale di prossimità comunale. “Da gennaio la struttura di via Coni Zugna è priva dell’otorino che è andato in pensione e l’asl roma 3 non lo ha sostituito – ha sottolineato la rappresentante locale Stella Zaso che prosegue – il dermatologo è  presente soltanto un’ora a settimana. Non esiste poi la figura del gastroenterologo e i pazienti non possono fare un’ecografia all’addome superiore perché il servizio non esiste: il paradosso è che nei locali del poliambulatorio ci sono gli strumenti per eseguire gli esami.