Guardare, ma senza comprare. Si può riassumere così l’inizio dei saldi invernali 2019. Nonostante il freddo, tanta gente si è riversata nelle vie dello shopping, ma sono stati pochi gli acquirenti. Tuttavia, i negozianti sono concordi nel dire che gli affari sono stati più o meno in linea con lo scorso anno, il che fa comunque scalpore considerato che mai prima di oggi si erano visti così tanti esercizi commerciali in svendita già da diversi giorni. In particolare, gli acquisti riguardano soprattutto piumini e cappotti. Gli outlet hanno fatto registrare dati positivi: a Castel Romano vendite in aumento dell’11%. Complessivamente sono stati 31mila i visitatori nel fine settimana: “Da qualche tempo I centri commerciali fanno ormai numeri diversi dai piccoli esercizi di prossimità”, ha commentato il presidente di Cna Commercio Giovanna Marchese Bellaroto che annuncia: “A breve presenteremo una piattaforma di 5mila imprese romane per rilanciare gli acquisti nei negozi sul territorio”. Intanto, la differenza di vendite tra il centro di roma e la periferia è stata piuttosto evidente. Infatti le grandi griffe si sono salvate grazie ai turisti stranieri, in particolare russi e cinesi.