C’e’ anche un uomo di Ladispoli tra i titolari di sei punti vendita di integratori alimentari arrestati dai carabinieri del NAS.
Rubavano le identità di persone affette  da celiachia per truffare il servizio sanitario regionale, taroccando in maniera grossolana  i buoni spesa destinati ai pazienti intolleranti al glutine.