Angoscia e indignazione: sono i sentimenti che sta provocando la notizia dell’aggressione a scopo di rapina avvenuta alla stazione di Acilia, dove una ragazza è stata picchiata da quattro persone e derubata del portafogli. “E’impensabile che accadano certe cose in pieno giorno, senza alcun tipo di intralcio – scrivono gli esponenti della Lega Guido Contu e Andrea Rapisarda – le istituzioni devono mettere in condizione le forze dell’ordine di difendere I nostri spazi pubblici, specie se questi sono stazioni ferroviarie frequentate da migliaia di persone ogni giorno. Nel Decimo Municipio va aumentata la sicurezza, soprattutto nelle fermate Castel Fusano e Cristoforo Colombo – concludono Contu e Rapisarda – la Sindaca Raggi e il governatore Zingaretti diano priorità alla tutela dei cittadini, dei dipendenti Atac e dei titolari delle attività commerciali. Basta la presenza di una divisa per disincentivare tantissimi fenomeni di criminalità e degrado”. tra le stazioni della Roma-Lido, quella di Acilia è comunque tra le più presidiate e ciò rende l’episodio in sé ancora più inquietante.