La messa a bando del trasporto pubblico locale non ha appassionato I cittadini romani, che evidentemente hanno preferito passare la domenica tra spiagge e centri commerciali. Il referendum Atac è naufragato segnando un’affluenza pari al 16,4%, praticamente la metà del quorum fissato dal Campidoglio. Dopo Tor Bella Monaca, il Decimo è il Municipio dove si è votato di meno: uno striminzito 14,2%. “Atac resta ai romani – ha twittato soddisfatta la Sindaca Raggi – ora sprint finale per rilanciarla con acquisto di 600 nuovi bus, corsie preferenziali, più controlli e riammodernamento della metro”. Ma intorno alle urne si sono addensate delle ombre: alcuni presidenti di seggio, infatti, non hanno permesso di votare ai cittadini sprovvisti di tessera elettorale, nonostante una circolare del comune lo consentisse.