Per contrastare il fenomeno dell’abbandono dei rifiuti l’assessore all’ambiente Alessandro leva e la presidente del decimo municipio Giuliana di Pillo hanno scritto all’amministrazione di Roma Capitale e al presidente di Ama per chiedere un maggiore impiego di agenti accertatori e l’intensificazione della raccolta stradale in tutto il territorio. “Mentre vengono consegnati i nuovi kit e il materiale informativo secondo un cronoprogramma definito – dichiara Ieva – gli zozzoni e gli evasori cercano di resistere al cambiamento culturale alimentando il fenomeno della migrazione dell’immondizia verso i quartieri in cui i cassonetti sono ancora presenti. Per garantire decoro e contrastare l’inciviltà che ancora esiste, stiamo lavorando per dotare il territorio di strumenti di dissuasione come le fototrappole nelle aree a più alto rischio” – conclude ieva.