Rifiuti e tritovagliatore

Fa discutere il piano per la raccolta differenziata presentato ieri nel decimo municipio.  Secondo il presidente della commissione ambiente del Campidoglio Daniele Diaco, con la mappatura delle utenze inizia a prendere forma un sistema tecnologico rivoluzionario.  Ma per Flavio De Santis e Monica Schneider, del Partito Democratico, “Strumenti come il microchip per identificare i proprietari dei sacchetti tendono solo a punire i cittadini disperati che non sanno piu’ dove gettare la spazzatura.”  “Piu’ che i cassonetti intelligenti servirebbero politiche intelligenti – rincara la dose la consigliera municipale Mariacristina Masi. Intanto, continua a tenere banco la questione del tritovagliatore.  “Avevano promesso che non l’avrebbero portato a Dragona – dichiara il consigliere regionale Antonello Aurigemma – oggi viene smascherato l’ennesimo bluff del comune di Roma.”

Submit a Comment

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *