Il progetto “Ricucire le sponde”, ideato da Barbara Cappella, è approdato anche ad Ostia Antica. L’artista, che sta realizzando un suo murales in diverse città italiane, è stata ospitata dall’associazione “Teatro in Stalla“, che ha organizzato una giornata per la fratellanza. L’evento che ha proposto arti espressive rappresentate da artisti diverse culture.  Il tutto in un contesto che, come detto dall’organizzatore Paolo Parnasi, ha promosso integrazione ed inclusione, nella consapevolezza che la diversità  è un valore e che le differenze servono per unire e non per dividere.