Un protocollo d’intesa per l’adozione di iniziative volte a favorire la ricerca in ambito marino e realizzare specifiche attività di educazione ambientale, soprattutto nelle scuole. L’accordo è stato sottoscritto dalla Guardia Costiera e dall’associazione “Marevivo”, all’interno della tappa romana della campagna “Mediterraneo da remare

”.
All’evento hanno partecipato, tra gli altri, il ministro dell’ambiente Sergio Costa e il presidente della fondazione “Univerde” Alfonso Pecoraro Scanio. Nel corso del suo intervento, il comandante generale della Guardia Costiera Giovanni Pettorino ha ricordato la lunga collaborazione con “Marevivo” che, da ultimo, ha visto coinvolte le 15 direzioni marittime nel progetto “Mare Mostro”. Presso i comandi regionali, infatti, sono stati organizzati dei momenti di incontro con le realtà locali per sensibilizzare gli operatori alla necessita’ di contrastare la dispersione di plastiche e microplastiche in mare. “si concretizza un altro reciproco rapporto di collaborazione”, ha commentato la presidente di ‘ Marevivo’ Rosalba Giugni – lavoreremo insieme a iniziative di educazione ambientale con le scuole attraverso I comandi presenti sul territorio.