“Il loro mondo costruito con sacrifici è crollato il 6 settembre. È urgente una soluzione per farli rimanere nel loro quartiere”.
Recita queste parole uno dei tanti striscioni comparsi questa mattina davanti alla sede del decimo municipio, in via Claudio, ad Ostia, dove sono scesi in piazza alcuni parenti della mamma sgomberata da un appartamento di ponente la scorsa settimana. Insieme a lei sono finiti in strada due bambini di nove e tre anni.
Per la famiglia sarebbe già disponibile una casa all’interno di un residence sulla via Cassia. Per motivi pratici legati soprattutto alla quotidianità dei figli, la mamma chiederebbe invece una alternativa ad Ostia.