Smantellato un insediamento abusivo in Via Pontina Vecchia, a pochi chilometri da Pomezia. Nell’ambito di una maxi-operazione Polizia Locale e reparto Pics hanno abbattuto sei baracche, una delle quali completamente adibita a palestra. L’area e’ stata posta sotto sequestro e quattro occupanti, tre uomini e una donna bosniaca, tutti collocati all’interno del campo nomadi di Castel Romano, sono stati denunciati per reati ambientali. Intanto, ieri proprio il campo rom sulla Pontina e’ stato luogo di un doppio intervento dei vigili del fuoco. Un cumulo di rifiuti e’ stato dato alle fiamme fin dalle prime ore del pomeriggio. Sul posto sono arrivati polizia, municipale e vigili del fuoco per bonificare l’area e metterla in sicurezza. A distanza di poche ore dall’intervento, tuttavia, i pompieri sono dovuti nuovamente tornare in quell’area a causa di nuovo rogo. In fiamme ancora spazzatura: reti, materassi e pneumatici. In entrambi i casi il fumo nero, potenzialmente pericoloso, era visibile sulla Pontina fino a Pomezia.