Stretta sulla movida a Pomezia e Torvaianica. Il sindaco, Adriano Zuccalà, ha firmato un’ordinanza che a mezzanotte impone lo stop della musica. Unica deroga: sabato, domenica e prefestivi, quando si potra’ suonare fino all’una di notte. La decisione arriva dopo le numerose proteste dei residenti che si erano lamentati del volume “spacca-timpani” di concerti ed eventi estivi. Il provvedimento e’ piuttosto rigido: per intrattenere i clienti con piano bar e dj i gestori dei locali devono avere il nulla osta relativo all’impianto acustico. In caso contrario, la musica deve cessare alle 22. Inoltre, a differenza dello scorso anno, non sono previste deroghe per le due notti bianche che si terranno a Pomezia il 13 luglio e a Torvaianica il 31 agosto. Tuttavia, l’amministrazione non ha escluso un’integrazione all’ordinanza. Pesanti le sanzioni: il documento riprende persino il codice penale e ricorda che, in caso di schiamazzi che disturbano la quiete pubblica, sono previsti l’arresto fino a tre mesi o una multa che supera i 300 euro. Il provvedimento sara’ valido fino al 16 settembre.