Continua l’attività di controllo in mare da parte del personale della capitaneria di porto. Ieri i militari della guardia costiera hanno rimosso e sequestrato una rete da posta lunga 4.000 metri che era stata abusivamente posizionata all’interno del delicato ecosistema dell’area protetta delle secche di tor paterno, tra Ostia e Torvaianica. L’operazione è durata diverse ore con l’impegno di due unità navali e ha permesso di scongiurare un serio pericolo per i subacquei in immersione.