Acqua zampillante a formare un vero e proprio ruscello in Via dei Velieri 83 ad Ostia, dove una perdita proveniente da un contatore di una palazzina, ha inondato il marciapiede e la carreggiata limitrofa. Gli inquilini, vista la forza del getto, hanno prontamente chiuso la manopola, allertando l’Acea per un intervento urgente. Il tecnico pero’ si e’ presentato soltanto dopo sei ore “con un tablet in mano”, scatenando l’ira e allo stesso tempo l’ilarita’ dei condomini. A questo punto i residenti hanno deciso di provvedere autonomamente alla riparazione, segnalando all’inviato del gestore, di comunicare l’accaduto e richiedere il ripristino del sigillo antimanomissione. “E’ un fatto increscioso che non deve passar inosservato – afferma un inquilino – se non ci avessimo pensato noi, il danno in termini economici sarebbe stato ingente e oltretutto la strada e il camminamento pedonale bagnato, avrebbero messo in serio pericolo motociclisti e passanti”.