La commissione congiunta patrimonio, bilancio e urbanistica si è riunita in campidoglio per ascoltare il parere degli uffici sulla delibera riguardante i punti verde qualità.
Nella sua relazione, il dirigente architetto Cinzia Esposito ha subito chiarito che nell’area non solo si potevano costruire dodicimila metri quadrati, ma c’e’ ancora la possibilità di costruzione. “La politica – si legge in una nota dell’associazione Salviamo il parco della Madonnetta – detta le regole e impone ciò che è sia di interesse per i cittadini sia per onorare i conti e le casse del comune. Siamo soddisfatti delle parole di Cinzia Esposito che ha sciolto dubbi ed illazioni sui presunti abusi commessi. Ci batteremo ancora chiedendo a gran voce la restituzione della concessione ad Andrea Ciabocco– conclude l’associazione – sollecitando la revoca di quel provvedimento deciso in base ad alcune informazioni sbagliate ed a causa di inadempienze degli uffici”.