La contestazione al presidente della Roma James Pallotta arriva anche sul litorale. Sul cavalcavia pedonale della stazione Lido Centro alcuni tifosi hanno affisso uno striscione polemico nei confronti dell’imprenditore americano che – qualche giorno fa – ha avallato il mancato rinnovo del capitano Daniele De Rossi, nato e cresciuto proprio ad Ostia una frustrazione – quella di molti supporter giallorossi – che ha avuto il suo apice il 17 maggio con la protesta all’eur dove e’ stato esposto lo striscione con la scritta “No allo stadio”. Un motto espresso anche dal comitato pendolari Roma-Ostia che pero’ non e’ stato ascoltato dalla commissione capitolina mobilità convocata per discutere la proposta di delibera Grancio-Fassina per la revoca del pubblico interesse: “Su un problema cosi’ importante la riunione ha rischiato di andare deserta – afferma il comitato – in una commissione permanente di 12 membri hanno finito per votare in 5, quattro pentastellati e la consigliera Grancio. Il presidente si e’ rifiutato di prendere in visione dei documenti in possesso dei cittadini sul progetto eurnova. Sono state fornite notizie distorte sui motivi che hanno condotto al blocco dei lavori per la realizzazione del nuovo fabbricato viaggiatori nella stazione di Tor di Valle, attribuendolo al concordato in continuita’ di Atac, depositato in tribunale fallimentare soltanto dopo lo stop al cantiere. Tutto a posto anche sul fronte del traffico tanto che il competente dipartimento alla mobilita’ ha ritenuto di non intervenire. Ora – conclude il comitato pendolari – la palla passa al consiglio comunale, dove ci auguriamo che le opposizioni esistano”.