Voragini di Via Casana, di Via Zotti e zone limitrofe. Questo il tema che ha chiamato a raccolta la cittadinanza di Ostia nella palestra della Scuola Parini. La Sindaca Raggi e i tecnici dell’Ato2 hanno illustrato il progetto di risanamento della zona. Eccolo il percorso: dopo 18 mesi di riunioni tecniche ed ispezioni sotterranee si è arrivati alla fase di progettazione, che si sta per concludere. Con il nuovo anno partirà la gara d’appalto per la dorsale principale di via Costanzo Casana e, salvo imprevisti, a maggio dovrebbe aprire il cantiere che avrà una durata di almeno dodici mesi, per un impegno di spesa – da parte di Acea – pari a due milioni e 800mila euro. Lo stesso iter – indagini, progettazione, gare, lavori – dovrà essere seguito anche per gli altri stralci: via Zotti, via Zambrini e strade limitrofe. L’intervento complessivo durerà anni.