Un getto continuo d’acqua fuoriesce dal vano contatori ormai da mesi, senza che nessuno se ne preoccupi: il guasto riguarda una conduttura di Via Mar Rosso ad Ostia, nei pressi del civico 7. I condomini hanno segnalato più volte il problema e anche l’amministratrice della palazzina ha interessato direttamente Acea, senza tuttavia ottenere risultati apprezzabili. Nel frattempo il marciapiede reso viscido dalla mucillagine comincia a rappresentare un’insidia per i pedoni, soprattutto per i più anziani. In caso di infortunio dovuto a caduta, a risponderne sono sia l’affidatario del servizio idrico, se non ha adempiuto ai propri obblighi manutentivi, sia l’ente proprietario della strada, se non ha agito tempestivamente. La rete idrica di Roma è molto vecchia – risale a 30-50 anni fa – e a causa di rotture e allacci abusivi, disperde circa il 40% dell’acqua in circolazione. Intervenire tempestivamente in caso di guasti, potrebbe essere un buon inizio. Nel Decimo Municipio, poi, si sta delineando una vera e propria emergenza, con decine di perdite praticamente in tutti I quartieri: solo Acea sembra non cogliere la portata del fenomeno.