Si e’ concluso in un luogo simbolico – nel parco di Piazza Gasparri, ad Ostia – il progetto annuale dell’arma dei carabinieri intitolato “Formazione della cultura della legalità”, che complessivamente ha coinvolto oltre 70 scuole tra elementari, medie e superiori. Nei mesi scorsi, sono stati tenuti vari cicli di incontri su temi come il bullismo, la criminalità organizzata, le sostanze stupefacenti, l’educazione stradale, la violenza intra-familiare e le insidie del web. Ieri c’e’ stato l’incontro con gli alunni della scuola elementare “Amendola” di Via dell’Idroscalo e, a seguire, i vari reparti hanno offerto delle dimostrazioni pratiche all’aperto: le unita’ cinofile hanno simulato un’operazione anti-droga, mentre un elicottero ha catalizzato l’attenzione dei bambini al centro del parco. Grande successo hanno riscosso anche le pattuglie a cavallo, la lotus in dotazione all’arma e gli artificieri: novita’ di quest’anno, il robot telecomandato che puo’ disinnescare un ordigno anche a distanza di 500 metri. “Da sempre i Carabinieri sono vicini alla gente – ha dichiarato l’assessore del Decimo Municipio al territorio e sicurezza Alessandro Ieva – a loro va il ringraziamento per quanto fanno ogni giorno e per questa giornata che ha visto protagonisti i bambini; perche’ la legalita’ si coltiva da piccoli, in famiglia e a scuola.”