Ad Ostia si è svolto il secondo open day “Oltre la rete” organizzato dalla scuola “We beach” e dall’associazione di promozione sociale “Officina differente” con la collaborazione di “Flames gold”. L’incontro si è tenuto presso lo stabilimento “Hibiscus“. Dopo il successo ottenuto dal primo evento a livello nazionale, che ha promosso l’inclusione di ragazzi diversamente abili nella pratica del beach volley, e’ stato deciso di ripetere l’esperienza coinvolgendo anche altre realtà che si occupano di disabilità e sport. Lo staff ha fornito le prime lezioni base in modo da avvicinare i partecipanti a questa disciplina e creare squadre integrate con gli allievi della scuola.”Tanti ragazzi hanno partecipato e dato vita ad una giornata entusiasmante e ricca di divertimento – commentano gli organizzatori – siamo rimasti colpiti da quanto questo sport possa essere una fonte di stimolo e curiosità. Inoltre – concludono – proprio oggi abbiamo portato il progetto “Oltre la rete” al foro italico in occasione del world tour di beach volley”. “Continueremo ad animare e progettare eventi sul territorio del decimo municipio e non solo- ha dichiarato invece la presidente di officina differente Arianna Turani– cercando di intercettare suggerimenti utili a promuovere l’inclusione”.