Oltre 240mila persone in settantasette Paesi del mondo hanno partecipato ai pranzi di Natale con i poveri di Sant’Egidio. I volontari in Italia sono stati ben 60mila, piu’ di cento le citta’ coinvolte in quello che e’ il cinquantesimo anniversario della comunita’. “La larga partecipazione di quest’anno – ha commentato il presidente Marco Impagliazzo – dimostra che e’ possibile rispondere alla cultura della rassegnazione e della chiusura restituendo a tanti la speranza di un futuro da costruire insieme.” La tradizione e’ stata avviata nel 1982 nella basilica di Santa Maria in Trastevere quando venne servito un pasto caldo ad un piccolo gruppo di anziani che altrimenti sarebbero rimasti soli e poi si e’ allargata in maniera capillare in tutto il mondo. Ad Ostia questo 25 dicembre sono stati ben quattro i pranzi natalizi: nella chiesa di Sant’Egidio sul lungomare Paolo Toscanelli, nel centro anziani del Lido e di quello in Via del Sommergibile ed infine nella Casa della Comunita’ in via Baffigo. Sono state coinvolte piu’ di 500 persone tra operatori e bisognosi. Tanti i senza fissa dimora del Decimo Municipio ma anche molte famiglie indigenti, bambini della scuola della pace, immigrati e anziani soli provenienti da tutto il territorio limitrofo. Le pietanze sono state servite anche grazie all’impegno di tanti ristoranti e attivita’ commerciali che hanno cucinato o donato le materie prime dando una grande manifestazione di generosita’ e solidarieta’.