Formalizzare una nota di scuse, non è bastato al presidente della Commissione Ambiente del Decimo Municipio, Francesco Vitolo, per evitare le polemiche sulla proposta, lanciata qualche giorno fa, di realizzare ad Ostia una spiaggia per disabili. “Il problema non è grammaticale ma sostanziale – ha dichiarato Marco Possanzini di Sinistra Italiana – tutti gli arenili devono essere accessibili alle persone con diversa abilità, non solo qualche fazzoletto dedicato. Sono anni che denunciamo la mancanza di percorsi tattili, passerelle e servizio di assistenza e salvamento sulla costa lidense – prosegue – lo stesso discorso vale anche per altre zone del nostro territorio: il ponte pedonale di collegamento fra la stazione di Ostia Antica e l’area archeologica, è completamente inaccessibile a chi ha difficoltà di movimento; tratti importanti del marciapiede su Viale dei Promontori, in prossimità di plessi scolastici, del commissariato e della sede della polizia locale, sono privi di scivolo. – continua Possanzini – per non parlare poi dell’entroterra, dove la condizione, già vergognosa, non fa che amplificarsi. Manca una chiara volontà politica di mettere in cima all’agenda di governo, l’abbattimento delle barriere architettoniche – conclude – noi non ci arrendiamo. Come Sinistra Italiana, abbiamo istituito un gruppo di lavoro per denunciare le criticità e portare sui tavoli istituzionali proposte concrete”.