Strade deserte a Ostia. I residenti vanno in vacanza, molti commercianti chiudono le attività e in giro rimane poco e nulla. Fatta eccezione per i parcheggiatori abusivi che quest’anno sembrano moltiplicarsi anziché ridursi. A differenza degli scorsi anni i parcheggiatori abusivi non sono andati in vacanza. Anzi, a quanto pare, continuano (quasi indisturbati) a racimolare soldi nelle zone vicine al mare come in quelle più interne. In piazza Quarto dei Mille per esempio. Fra le zone più bersagliate dai parcheggiatori abusivi c’è l’area davanti alla sede dell’amministrazione municipale. Più volte cittadini e opposizioni avevano richiesto l’intervento delle forze dell’ordine per contenere il fenomeno. Evidentemente senza alcun esito. Anzi. Proprio nei giorni scorsi i parcheggiatori abusivi si sarebbero impossessati anche di alcune aree di piazza della stazione vecchia, nella zona a servizio dell’isola pedonale. Succede soprattutto durante il pomeriggio a danno principalmente dei turisti o di chi approfitta in generale del mese di riposo per godere un po’ della città. Le aree che più fanno gola ai parcheggiatori sono comunque, ovviamente, quelle vicine al mare. Sul lungomare Amerigo Vespucci di giorno ce ne sono un paio che a prescindere dai controlli – a quanto pare non troppo efficaci – non riescono proprio a liberarsi dei professionisti della gabella. Rimaniamo qui qualche minuto e non ci mettiamo molto ad intercettare qualche automobilista che mette mano al portafogli. lo fanno senza un’esplicita richiesta. Come sempre la presenza del parcheggiatori, un po’ per paura e un po’ per disagio, diventa motivo sufficiente per pagare.