L’operazione della Guardia di Finanza di Ostia prende il nome dai “Lotti”: è in questo complesso di palazzine popolari tra Viale Vasco de Gama e Via della Paranzella che operava una banda di spacciatori ben radicata sul territorio. Su richiesta della Procura di Roma, sei persone sono finite in manette e una risulta al momento irreperibile. A dare impulso all’attività erano due donne, che si avvalevano della collaborazione di incensurati per la “retta” e la distruzione della droga ai singoli pusher. Questi ultimi erano organizzati in veri e propri “turni di lavoro” durante tutto l’arco della giornata: le intercettazioni telefoniche e i pedinamenti hanno consentito di accertare che utilizzavano sempre la stessa utenza telefonica per ricevere gli ordini e concordare la consegna dello stupefacente. Lo scambio poi avveniva in stile “Gomorra”: giunto sul posto, l’acquirente veniva scortato dalle “vedette” fino ad una grata, da dove lo spacciatore cedeva le dosi richieste. Operazioni rapide e poco rischiose che permettevano alla banda di smerciare almeno 3 chili di droga al mese. Le indagini hanno preso il via agli inizi del 2015 ed hanno consentito di sequestrare complessivamente 4 chili di cocaina e diversi quantitativi di hashish, marijuana e crack.