Da ottobre 2015 a luglio 2017. Ci sono voluti quasi due anni per riparare la storica voragine di Via Corrado del Greco ad Ostia che nel frattempo era diventata una vera e propria discarica. Non solo la strada sta cedendo nello stesso punto, l’avvallamento che si è creato ne è una prova evidente ma a distanza di pochi metri si è aperta un’altra enorme ferita nell’asfalto. A cedere non è soltanto la sede stradale. Stanno crollando anche i marciapiedi e di conseguenza le alberature presenti. I divieti di sosta vengono ignorati dai residenti che soprattutto di notte non sanno dove parcheggiare. Così l’incidente frontale è dietro l’angolo. Una nota positiva però c’è: nel frattempo l’Acea ha iniziato la cantierizzazione per ripristinare il famigerato incrocio tra Via Antonio Zotti e Via Costanzo Casana poco distante.