Non si ferma la battaglia dei cittadini per la difesa della Pineta di Procoio, a Ostia. Sotto la lente di ingrandimento sono finiti i cosiddetti interventi di “messa in sicurezza antincendio” vicino Via Dei Promontori, all’incrocio con Via Mare Glaciale Artico. “Sono una devastante opera di disboscamento a mezzo di motoseghe e ruspe – spiega il comitato ‘Salviamo Procoio‘ – stanno tagliando specie arboree autoctone di leccio e abbattono il sottobosco ricco di piante e alberi – si sta distruggendo l’intero ecosistema con danni ingenti alla flora e con conseguenze pesanti per la fauna. Sono stati presentati esposti alla Procura della Repubblica, ai carabinieri forestali e al ministro dell’ambiente. La Regione Lazio – prosegue – investe 12 milioni di euro per la campagna di piantumazione di arbusti per contrastare il cambiamento climatico e non può permettersi questa deforestazione all’interno di un parco naturale. Se dietro ci fossero mire speculative si dovrebbe procedere all’esproprio dell’intera zona. Facciamo appello alle istituzioni, alle forze dell’ordine, ai sindacati e alla società civile di attivarsi per fermare questo scempio. Si tratta della nostra piccola Amazzonia” conclude il gruppo.