Entro 90 giorni il Comune di Roma deve rilasciare gli immobili di proprietà della “Moreno Estate” ad Ostia. E’ quanto prevede la sentenza emessa dal Tar del Lazio che ha anche condannato il Campidoglio a risarcire il privato per la mancata restituzione degli alloggi dal 2012 ad oggi, per un totale di oltre tre milioni di euro, che si sommano ai 18 milioni gia’ riconosciuti. Si tratta di 1042 appartamenti realizzati negli anni ’70 dal costruttore Renato Armellini, che ospitano famiglie in difficoltà abitativa e oggi versano in condizioni di fatiscenza preoccupanti. La vertenza risale al 2014, quando la giunta Marino chiese alla “Moreno Estate” gli arretrati di Ici e Imu, decidendo contestualmente di non rinnovare il contratto di affitto: al centro della controversia, proprio la manutenzione straordinaria degli stabili di via Marino Fasan, via Mario Ruta, via Domenico Baffigo, via Enea Picchio e via Antonio Forni. Da allora, in sostanza, il Comune occupa quegli alloggi senza titolo.