I volti oscurati dall’amministrazione del Decimo Municipio potranno tornare a far parte del murale realizzato e poi censurato alla stazione Lido Nord. “Gli oltre 37mila sostenitori della petizione lanciata su ‘change.org’ possono essere fieri di loro – ha commentato la giornalista federica angeli, tra le persone estromesse dal dipinto – il disegno sarà ripristinato entro la fine del mese. Il consigliere comunale Giovanni Zannola, sostenendo la battaglia di coloro che hanno sposato la petizione e quella dell’associazione ‘Antimafia Noi‘, ha girato la richiesta alla regione che, a sua volta, ha stanziato i fondi per reintegrare i volti previsti in origine. Uno schiaffo alla presidente Di Pillo che aveva bloccato tutto. Vinciamo noi. Non le ingiustizie. Grazie a tutti, davvero” – ha concluso Angeli. Grande soddisfazione e’ stata espressa anche dal consigliere Zannola. “Non deve passare il messaggio che chi governa puo’ censurare le passioni degli studenti e la liberta’ artistica” – ha dichiarato.