Nonostante le sacrosante lamentele dei cittadini, ad Ostia prosegue il trasbordo dei rifiuti dai camion piccoli ai compattatori più grandi da parte di una ditta privata che opera per conto di Ama. I mezzi si sono spostati da via Mar Rosso a via Amenduni, sempre su strada pubblica. E chi frequenta la zona lamenta odori insopportabili. In effetti, stupisce la circostanza per cui un soggetto che si aggiudica un appalto pubblico non garantisce la disponibilità di un sito di stoccaggio. Da capire se il vincolo non era previsto dal bando o se chi dovrebbe controllare sul rispetto del contratto effettivamente non lo fa.