Un grosso cedimento stradale ieri mattina ha costretto la Polizia Locale a chiudere Corso Duca di Genova. Il foro che si è aperto in superficie è di pochi centimetri, è invece di diversi metri l’ampiezza del cedimento che ha portato l’asfalto ad abbassarsi per l’ampiezza di quasi tutta la carreggiata. Ad un primo controllo la Polizia Locale insieme agli operai incaricati dall’Acea ha avuto modo di constatare che in corrispondenza del foto l’asfalto è crollato per almeno un paio di metri. Vista la presenza di acqua dolce nella parte sottostante non si esclude la rottura di una conduttura per il rifornimento idrico della zona. Non è la prima volta che in zona si apre una voragine simile. In quel punto esatto era già accaduto alcuni anni fa. La zona, piuttosto centrale e strategica per la viabilità, si trova proprio a ridosso di un’area dove negli ultimi anni si sono aperte diverse voragini che hanno messo ko la viabilità e di conseguenza creato problemi alla viabilità. Anche per questo i residenti sperano che i tempi d’intervento siano più rapidi che in passato. Nel pomeriggio la Polizia Locale ha chiesto che l’area interdetta al traffico fosse circoscritta ed estesa a quasi tutta la larghezza della carreggiata. Gli operai incaricati da Acea hanno effettuato i primi controlli e sul posto si è recata anche la presidente del Decimo Municipio Giuliana Di Pillo. Alcune linee bus sono state deviate ma i problemi alla viabilità sono tutto sommato limitati. Residenti e commercianti sperano che il guasto venga riparato al più presto, prima della riapertura delle scuole. A quel punto si che la deviazione del traffico potrebbe rivelarsi un problema.